torna al blog

Hanno smontato un nostro telaio

Nei giorni scorsi è stata pubblicata su YouTube una dura recensione nei confronti di uno dei nostri telai e questo ha generato una serie di link e commenti poco piacevoli sulle nostre pagine social, alcuni dei quali potrebbero fornire uno spunto per migliorare ulteriormente i nostri prodotti.

Vorremmo prenderci uno spazio per approfondire la questione.

Da sempre cerchiamo di valorizzare la nostra natura e la nostra artigianalità: siamo un’azienda formata da poche persone che produce solo poche decine di telai all’anno, completamente a mano. In azienda non ci sono team di ingegneri, gallerie del vento, macchine CNC o impianti futuristici: solo le mani sapienti di persone che amano il loro lavoro, guidate dall’esperienza di chi produce telai da molti anni e lo fa con passione.

In un mondo abituato all’e-commerce e ai prodotti industriali, restituire un articolo non conforme e ricevere un rimborso o un altro pezzo è la soluzione più “normale”, più veloce e più semplice. Per noi non è così, perché dietro ad ogni telaio prodotto ci sono settimane di lavoro, quindi cerchiamo sempre di risolvere il problema anziché passare direttamente alla sostituzione o al rimborso.

I nostri telai sono prodotti e verificati per l’uso per cui sono stati creati: supporti personalizzati e su misura, su cui montare gli accessori per creare una bici completa, da utilizzare su strada. Il nostro processo produttivo passa attraverso diverse fasi di controllo, ma la tolleranza di solito è di alcuni decimi.

Ad ogni modo, ci siamo sempre resi disponibili a intervenire per sistemare eventuali problemi riscontrati dai clienti oppure, laddove fosse necessario (a nostro giudizio), sostituire il telaio.

In questo caso specifico il cliente ha voluto visitare l’azienda e ritirare personalmente il telaio (pagandolo una cifra di circa € 3.650 ben inferiore ai $ 7.000 dichiarati nel video). A seguito della segnalazione di problemi ci siamo subito messi a disposizione del cliente per risolverli e consentirgli di montare la bici, ricevendo dall’altra parte un secco rifiuto.

Ci piacerebbe cogliere questa occasione per invitare l’autore del video presso la nostra azienda e confrontarci sulle diverse posizioni espresse.

Team Legend

Ultimi post

“il 58” di Suwandi e Suiniaty

Abbiamo cercato una bici in titanio su misura per molto tempo prima di optare per il modello…

Continua a leggere

“Il58” di Juan Pablo

 Il telaio è molto comodo, stabile e facile da guidare, hai sempre una sensazione di controllo totale.…

Continua a leggere

La Legend 8.5 di Paul

Dopo averla testata a dovere, posso dirlo con certezza: la mia è una bici davvero straordinaria. Non…

Continua a leggere